FAQ

01.02.2017

FAQ. Frequently Asked Questions



D. Che servizi vieta ai bambini non vaccinati la legge Emiliano romagnola?

R. I servizi con finalità puramente ricreativa rivolti a bambini fino a tre anni che ne

fruiscono occasionalmente sono soggetti esclusivamente alle norme vigenti relative

alla sicurezza e alla salute, ivi compreso l'obbligo disposto all'articolo 6, comma 2 "Al fine di costituisce requisito di accesso ai servizi educativi e ricreativi pubblici e privati l'avere assolto da parte del minore gli obblighi vaccinali prescritti dalla normativa vigente."

- Nidi d'Infanzia, intesi nelle diverse modalità organizzative quali c.d. Micronidi, Nidi part-time, tempo lungo, Sezioni di Nido aggregate ad altri Servizi Educativi o Scolastici dette anche "Sezioni Primavera";

- Servizi Integrativi al nido: Spazio Bambini, Servizi Domiciliari, Centro per Bambini e Famiglie (CBF), Servizi Sperimentali (CBF e Servizi Sperimentali sono connotati da una specifica progettazione pedagogica, orientata anche allacontinuità educativa 0-6 anni);

- Servizi Ricreativi: si tratta di Servizi che hanno finalità puramente ricreative e si rivolgono a bambini dai 3 ai 36 mesi, che ne fruiscono occasionalmente e dunque esclusivamente soggetti alle vigenti norme relative alla sicurezza e alla salute;

D. Si ma posso portarlo il bimbo tanto nessuno controlla?

R. I comuni dispongono controlli, anche a campione, sull'idoneità e la corretta

utilizzazione dei servizi di cui al comma 1 "1. I servizi con finalità puramente ricreativa rivolti a bambini fino a tre anni che ne fruiscono occasionalmente sono soggetti esclusivamente alle norme vigenti relative alla sicurezza e alla salute, ivi compreso l'obbligo disposto all'articolo 6, comma 2.

D. Ma è una decisione del comune di applicare la legge?

R. No i comuni "esercitano le seguenti funzioni:

a) concedono l'autorizzazione al funzionamento ed esercitano la vigilanza e il

controllo sui servizi educativi per la prima infanzia e sulle loro strutture nonché sui servizi ricreativi di cui all'articolo 9 "I servizi con finalità puramente ricreativa rivolti a bambini fino a tre anni che ne fruiscono occasionalmente";

b) concedono l'accreditamento;

c) gestiscono i servizi educativi per la prima infanzia comunali.

D. Mi posso creare un nido in casa segretamente?

R. Al di là dei rischi eventuali che tale cosa comporta la legge Regionale dice: "Chiunque eroghi un servizio educativo per la prima infanzia senza avere ottenuto la preventiva autorizzazione al funzionamento o gestisca un servizio ricreativo senza avere presentato la segnalazione certificata d'inizio attività è soggetto a una sanzione amministrativa da euro 2.000,00 a euro 10.000,00, il cui importo è stabilito con regolamento o con ordinanza comunale.

D. Il mio bimbo/a è anticipatario al nido come faccio?

R. L'obbligo non si pone: "Evidenziato che l'ambito di applicazione della succitata L.R. del 25 novembre 2016, n. 19 è rappresentato dai Nidi d'Infanzia (art. 2), dai Servizi Integrativi (art. 3), dai Servizi Ricreativi(art. 9) tutti pubblici e privati, mentre non si estende aibambini che, pur avendo meno di tre anni, sono iscritti quali"anticipatari" alla scuola dell'infanzia, in quanto soggetta a normativa statale"

I bambini che accedono ai Servizi ad un'età inferiore a 6 mesi, verranno ammessi con riserva e il genitore si impegna ad eseguire la prima dose dei vaccini entro i 6 mesi di età

D. Tutto questo a partire da?

R. "a partire dall'anno educativo 2017-2018, per l'iscrizione e comunque per la frequenza dei bambini ai Servizi Educativi e Ricreativi, pubblici e privati, è necessario l'assolvimento degli obblighi vaccinali"

A partire dall'anno educativo 2017-2018 per l'iscrizione e comunque per la frequenza dei bambini ai Servizi Educativi e Ricreativi, pubblici e privati, al momento della domanda di ammissione il genitore si impegna a sottoporre il bambino alle vaccinazioni previste dalla normativa vigente e a presentare direttamente al Titolare/Gestore il certificato vaccinale oppuread autorizzare il Titolare/Gestore ad acquisire l'idoneità alla frequenza direttamente presso l'Azienda USL di competenza.

D. In che caso il mio bimbo/a verrà ritenuto idoneo a frequentare il nido?

R. "L'idoneità per l'iscrizione e per la frequenza ai Servizi oggetto del presente atto, tenuto conto delle problematiche che possono ritardare l'effettuazione del calendario vaccinale sopra

richiamato, si valuta in base ai seguenti elementi:

a) per tutti i vaccini obbligatori sono necessarie:

  • 1 dose per chi accede alla collettività fino ai 6 mesi
  • 2 dosi per chi accede alla collettività fino ai 12 mesi
  • 3 dosi per chi accede alla collettività fino ai 18 mesi"

Se il ciclo vaccinale è completato (tre dosi) i Servizi Vaccinali delle Aziende USL rilasciano un certificato di vaccinazione a tutti i bambini dopo l'effettuazione delle tre dosi delle vaccinazioni obbligatorie riportando in calce la dicitura "Le dosi vaccinali effettuate ottemperano a quanto previsto dalla L.R. n. 19 del 25/11/2016 per l'accesso ai Servizi per la prima infanzia" e sarà valido per tutti e tregli anni"

D. Il mio bimbo/a deve frequentare il secondo anno di nido cosa succede?

R. "I bambini che si iscrivono al 2° e 3° anno e che non sono mai stati sottoposti alle vaccinazioni obbligatorie dovranno iniziare il ciclo vaccinale ed effettuare almeno le prime due dosi di ciascuna vaccinazione obbligatoria prima di accedere al Servizio. Inoltre, dovranno completare il ciclo vaccinale (terza dose) prima della eventuale iscrizione all'anno successivo" "anche i bambini che già stanno frequentando i Servizi oggetto del presente atto e che vengono eventualmente ammessi automaticamente agli anni successivi dovranno essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie secondo lo schema sopra riportato. Anche in questo caso l'ammissione/frequenza all'anno successivo non sarà possibile senza presentazione del certificato vaccinale (o consegnato dal genitore o acquisito direttamente dal Titolare/Gestore del Servizio presso l'Azienda USL di competenza)"


Link

http://bur.regione.emilia-romagna.it/dettaglio-inserzione?i=4127e9d2b21544349d56b8ac0ce66c62

D. Quali sono i vaccini obbligatori per essere in regola con la legge?

R. Per accedere ai nidi, pubblici e privati, bisognerà aver somministrato ai minori l'antipolio, l'antidifterica, l'antitetanica e l'antiepatite B.